Tra sottosuolo e sole

(Non) si diventa ciò che (non) si è.

“Liquidazione” (Imre Kertész)

Improvvisamente mi resi conto dell’assurdità della nostra situazione, del fatto che la nostra storia, come ogni storia, era indecifrabile e irripetibile, che era passata, volata via, esaurita, e che ormai non avevamo più niente da spartire con essa, così come anche con la nostra vita abbiamo ben poco a che fare. E mi venne in mente che il processo, l’infrangibilità della nostra vita, può essere rimesso a posto soltanto dalla scrittura, e che in sostanza eravamo lì soltanto perché potessi recuperare il romanzo di B.”

(Imre Kertész, “Liquidazione”, ed. Feltrinelli)

Il geniale scrittore e traduttore B., che era nato e sopravvissuto ad Auschwitz, si suicida, lasciando sgomenti tutti i suoi conoscenti, tra i quali il redattore editoriale Keserű, che cerca di capire quali siano i reali motivi che hanno indotto B. a togliersi la vita.

Keserű, al momento della morte, era riuscito a mettere in salvo diversi scritti di B., tra i quali una commedia intitolata “Liquidazione”. Keserű, però, è certo che B. abbia lasciato anche un romanzo e contatta l’ex moglie di B., convinto che quest’ultima possa aiutarlo a ritrovare il manoscritto.

Attorno a Keserű, però, tutto sembra davvero in liquidazione e l’esistenza si mostra frammentaria, colpa di perdita, e la storia appare inenarrabile.

Imre Kertész, premio Nobel per la Letteratura nel 2002, fu davvero deportato ad Auschwitz nel 1944 e poi liberato a Buchenwald nel 1945. Nel romanzo “Essere senza destino”, che ho letto in precedenza, descrive proprio quell’esperienza dal punto di vista di un adolescente.

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: