Tra sottosuolo e sole

(Non) si diventa ciò che (non) si è.

“Invito alla meraviglia. Per un incontro ravvicinato con la scienza” (Ian McEwan)

130541222_10220452823565322_7949086028781003446_o

Abbiamo imparato, tra le altre cose, che il nostro pianeta è un puntolino minuscolo in un cosmo di inconcepibile vastità; che la nostra specie esiste sulla Terra da una irrisoria frazione di tempo storico; che gli esseri umani sono dei primati; che il pensiero è frutto dell’attività di un organo funzionante sulla base di processi fisiologici; che esistono metodi di accertamento della verità che possono condurci, talvolta anche in modo radicale, a conclusioni in contrasto con le leggi del buon senso, in relazione agli universi del molto grande e del molto piccolo; che credenze anche assai preziose e diffuse, se sottoposte al vaglio della pratica empirica, risultano spesso impietosamente false; che non è possibile produrre energia né sfruttarla senza registrare una perdita.”

(Ian McEwan, “Invito alla meraviglia. Per un incontro ravvicinato con la scienza”, ed. Einaudi)

(La meraviglia che Ian McEwan c’invita a provare è quella per la scienza, per la bellezza delle scoperte e anche per i fallimenti che le precedono. A parte lo scritto dedicato all’Io, incentrato esclusivamente sulla letteratura, negli altri quattro raccolto in questo libro lo scrittore, che ho ammirato molto in “Espiazione”, s’interroga sulla possibilità di trovare un nesso tra letteratura e scienza, mondi apparentemente distanti.

I temi che affronta McEwan sono giganteschi e questi suoi brevi saggi costituiscono uno stimolo ad approfondire ulteriormente, ad esempio sui fallimenti che la scienza deve gioco forza accettare prima di arrivare a codificare le sue tesi e sulle difficoltà nello scardinare credenze che non hanno alcun fondamento eppure persistono nel tempo, talvolta conducendo a fanatismi religiosi.

Un libro che spazia da Darwin ad Einstein, passando per Montaigne e Voltaire, adatto a chi è curioso e propenso, appunto, ad accogliere la meraviglia della scoperta.)

Pubblicità

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: