Tra sottosuolo e sole

(Non) si diventa ciò che (non) si è.

Scrivere per comprendere (José Saramago)

0000002887-JoséSaramago2

Ricordo che qualche volta mi domandarono (domanda che si a spesso a uno scrittore) perché scrivo. Ricordo che all’inizio dicevo di scrivere perché pensavo di piacere alle persone. Risposta molto comune. Poi, passai a dire che scrivevo perché non volevo morire, con l’idea che l’opera rimane ben oltre la vita dell’autore, idea anch’essa un po’ temeraria, perché anche l’opera finirà, come ogni altra cosa, e può essere dimenticata. E ora, quando devo rispondere a questa domanda, mi limito a dire che scrivo per comprendere, senza avere la certezza di aver compreso. In definitiva non si può avere la certezza di aver compreso tutto. Nessuno comprende tutto, mai, ma in fondo lo sforzo di comprendere è questa necessità di conoscenza.”

(Le parole sono tratte dal video su Youtube, intitolato “José Saramago – Intervista di Luciano Minerva per Rainews, marzo 2001”. Dura 12 minuti ma la consiglio agli ammiratori dello scrittore portoghese e non solo.)

Pubblicità

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Scrivere per comprendere (José Saramago)

  1. Delle risposte molto interessanti che in un certo senso ci fanno capire quanto possiamo essere misteriosi noi umani. È interessante come con il passare del tempo la sua idea a riguardo sia cambiata.

  2. Ho avuto la fortuna di conoscerlo ed ascoltarlo durante l’autogestione organizzata dal mio Liceo…bei tempi in cui si riusciva ancora a riempire il tempo a disposizione con qualcosa di realmente costruttivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: