Tra sottosuolo e sole

(Non) si diventa ciò che (non) si è.

“Roma fuggitiva” (Carlo Levi)

bdr

Il nome di Roma, il più mitologico fra tutti quelli delle città Dee, questo nome che è il rovescio di Amor, la sua immagine speculare, si deve specchiare, per esistere, in un momento o in un essere particolare, in un rapporto, in uno degli infiniti rapporti d’amore. «Un mondo sei tu o Roma, ma senza l’amore/ il mondo non è il mondo e neppure Roma è Roma»*. Roma vive dunque nel suo specchio, e si muta con quello, secondo la infinità delle incidenze: il contraddittorio vi è ugualmente vero. Così Roma, secondo le diverse voci, parla tutte le lingue: e parla tuttavia latino, quello dei romani e quello della chiesa, e parla l’italiano burocratico e quello letterario, e parla ancora la sua lingua, quella del Belli, per la bocca del popolo minuto, e il gergo delle borgate, quasi afasico tentativo di esprimersi di un mondo ancora chiuso nel buio dell’inesistenza. Ciascuno vi ha ritrovato ciò che era: immagini dei sentimenti, di tutto l’amore e l’odio, di tutta la felicità e il dolore e la noia e la vitalità e l’apatia possibili. Come a un punto simbolico, l’antica questione dell’Italia e degli italiani va ancora oscillando nell’ambiguità del rapporto con Roma, delle spinta che vi conduce o ne allontana, che la fa considerare, a volta a volta, angelica o diabolica. Nel linguaggio dei simboli o delle istituzioni e delle ideologie storiche, Roma può apparire un centro indispensabile di vita o il nemico di ogni realtà, e «quelli di Roma» sono ancora, sulla bocca del contadino, quelli di un altro mondo, incomprensivo e ostile. O Roma o morte: era vero, come è vero che per molti, per l’uva puttanella** dei piccoli, Roma è morte.

(“Carlo Levi, “Roma fuggitiva”, Donzelli editore)

*Goethe “Elegie romane”
**Riferimento al romanzo “L’uva puttanella” di Rocco Scotellaro.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: