Tra sottosuolo e sole

(Non) si diventa ciò che (non) si è.

L’amore non è meritocratico

L’amore non è meritocratico, un po’ ingenuo pretendere che lo sia tutto “il resto”.

(Il post è finito. Altrove mi hanno fatto notare che è “criptico e sibillino”, ed in effetti due ore dopo averlo scritto mi sono reso conto che è così “criptico e sibillino” che anch’io, rileggendolo due ore dopo, non ho saputo spiegarmi cosa intendessi realmente dire. In ogni caso, tutto ciò mi è utile a guadagnare tempo, in attesa del prossimo articolo, su Gogol’ e i suoi “I racconti di Pietroburgo”, che sto rileggendo tra un pensiero criptico-sibillino e l’altro. Fine reale del post).

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

5 pensieri su “L’amore non è meritocratico

  1. GenioChiara in ha detto:

    Metto mi piace ma senza leggere tutte quelle parole tra parentesi!

  2. Certo, è incondizionato, come le passioni. Impossibile che lo sia tutto il resto.
    Un saluto!

  3. Lascio agli altri le riflessioni sull’amore 😉 e attendo con grande interesse le tue impressioni su Gogol’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: