Tra sottosuolo e sole

(Non) si diventa ciò che (non) si è.

Ondeggiare

Mi hanno sempre affascinato, sin da bambino, quelle situazioni in cui, per strada, qualcuno mi si avvicina e sembra sul punto di sbattermi addosso (o viceversa) e allora io e l’altro cominciamo un’ondeggiante danza, da destra a sinistra, da sinistra a destra, in attesa di trovare il momento propizio per continuare a camminare ciascuno nella propria direzione, senza esserci toccati, dunque in apparenza soddisfatti, ma col dubbio che, forse, sarebbe stato preferibile almeno sfiorarsi.
(Tasso metaforico del 12,5%)

P.s.: questo è un classico esempio di “Articolo pubblicato in attesa che ci sia un articolo più attinente agli intenti del blog, articolo che poteva anche non essere pubblicato, ma che è sfuggito all’autocensura dell’autore del blog, e che resisterà fino all’eventuale censura successiva”. Insomma, in attesa che finisca di leggere “La lingua salvata” di Elias Canetti, questo è quanto.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Ondeggiare

  1. Tasso metaforico… questa è forte 😉 A me è piaciuto molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: